Menu
Increase size
Reset to Default
Decrease size

RSS Twitter Google Facebook

A+ A A-
Biografia Artistica
(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Eugenio Coppo Eugenio Coppo, architetto, nasce a Messina il 13 aprile 1957;
figlio d’arte: la madre, Anna Bertelli, era una pittrice molto affermata negli anni 60/70.

Nel 1976 si diploma presso l’Istituto d’Arte di Messina e, già durante gli studi in architettura, inizia l’attività artistica.
In occasione di una viaggio di studio rimane affascinato da una scultura cinetica di Alberto Biasi nella quale un raggio di luce veniva scomposto da un prisma ottico in movimento.
Da allora, e per diversi anni, ha realizzato moltissimi multipli luminosi nei quali, in abbinamento al metallo, veniva quasi sempre impiegato del plexiglass trasparente  opportunamente illuminato dando così origine ad una notevole collezione di sculture luminose.

Sinua 13 Elementi

Dopo  aver  conseguito  la  laurea  in  architettura  ha  dato  inizio  ad  un  nuovo filone  artistico  progettando  e costruendo, in serie limitata, oggetti artistici non più fine a se stessi ma capaci di svolgere una funzione come quella di “illuminare” l’ambiente circostante giungendo così alla produzione di una collezione di lampade artistiche.

Successivamente, dopo essere stato influenzato dalla produzione di Ingo Mauer, ha sperimentato un nuovo percorso basato sull’utilizzo di tecniche produttive e materiali innovativi dando origine ad una nuova collezione di sculture illuminanti in serie limitata.

Scultura Urbana

Bambù 7 Steli

Filato di Luce

KeletraNegli ultimi anni, nell’ambito della propria attività professionale (architetto) ha progettato una serie di exibit tecnologici destinati all’allestimento della Domus Archimedea, ovvero un museo dedicato allo scienziato Archimede, basato sulla interazione del visitatore con gli esperimenti scientifici.
L’interesse mostrato dai visitatori, dovuto al loro coinvolgimento con le opere tecnologiche esposte, ha ispirato l’artista per l’ideazione di una nuova collezione di sculture, sempre basata sull’impiego di materiali e di lavorazioni tecnologicamente avanzate ma con, in più, la possibilità di interazione con le sculture stesse da parte del fruitore modificandone in parte, se lo desidera, l’aspetto finale secondo il proprio senso armonico ed il proprio senso estetico, rendendo così l'osservatore anch'egli co-protagonista dell'opera finale.

Yin e Yang

Studi Scultura

Disco Dinamico

Terna Dinamica

Sfera 205

L'ultima  ricerca  artistica,  da  poco  intrapresa,  si prefigge  lo  sviluppo  di concetti  scientifici,  in  questo  caso matematici, come ad esempio il "Calcolo combinatorio", con la fmalità di voler dimostrare concretamente, ma in modo artistico, i principi scientifici medesimi.

Permutazioni Cubiche

Esperenze artistiche:

Partecipazione alla mostra Mediterranea 2
Primo premio al concorso di scultura Elio Vittorini - Messina
Primo premio “Città di Novara” per un’opera scultorea - Novara 2002
Selezione concorso Arte Mondadori 2005 - 2007
Mostra personale di scultura presso il Monastero di Santa Scolastica - Subiaco 2010
Mostra personale di scultura presso Galleria Ognissanti - Taormina 2010
Mostra collettiva presso la galleria d’arte Caruso Gallery - Milazzo 2011
Mostra personale di scultura presso Galleria Quadrifoglio - Siracusa 2011
Mostra personale presso lo spazio espositivo Vivi in Taormina - Taormina 2012
XXIII Esposizione Internazionale degli Architetti Artisti - Venezia 2014
Mostra collettiva Spoleto Arte incontra Venezia a cura di Vittorio Sgarbi - Venezia 2015
Mostra personale presso la galleria Elle – Preganziol (Tv) 2015   Clicca per ascoltare il testo! Eugenio Coppo, architetto, nasce a Messina il 13 aprile 1957;figlio d’arte: la madre, Anna Bertelli, era una pittrice molto affermata negli anni 60/70. Nel 1976 si diploma presso l’Istituto d’Arte di Messina e, già durante gli studi in architettura, inizia l’attività artistica.In occasione di una viaggio di studio rimane affascinato da una scultura cinetica di Alberto Biasi nella quale un raggio di luce veniva scomposto da un prisma ottico in movimento.Da allora, e per diversi anni, ha realizzato moltissimi multipli luminosi nei quali, in abbinamento al metallo, veniva quasi sempre impiegato del plexiglass trasparente  opportunamente illuminato dando così origine ad una notevole collezione di sculture luminose. Dopo  aver  conseguito  la  laurea  in  architettura  ha  dato  inizio  ad  un  nuovo filone  artistico  progettando  e costruendo, in serie limitata, oggetti artistici non più fine a se stessi ma capaci di svolgere una funzione come quella di “illuminare” l’ambiente circostante giungendo così alla produzione di una collezione di lampade artistiche. Successivamente, dopo essere stato influenzato dalla produzione di Ingo Mauer, ha sperimentato un nuovo percorso basato sull’utilizzo di tecniche produttive e materiali innovativi dando origine ad una nuova collezione di sculture illuminanti in serie limitata. Negli ultimi anni, nell’ambito della propria attività professionale (architetto) ha progettato una serie di exibit tecnologici destinati all’allestimento della Domus Archimedea, ovvero un museo dedicato allo scienziato Archimede, basato sulla interazione del visitatore con gli esperimenti scientifici.L’interesse mostrato dai visitatori, dovuto al loro coinvolgimento con le opere tecnologiche esposte, ha ispirato l’artista per l’ideazione di una nuova collezione di sculture, sempre basata sull’impiego di materiali e di lavorazioni tecnologicamente avanzate ma con, in più, la possibilità di interazione con le sculture stesse da parte del fruitore modificandone in parte, se lo desidera, l’aspetto finale secondo il proprio senso armonico ed il proprio senso estetico, rendendo così losservatore anchegli co-protagonista dellopera finale. Lultima  ricerca  artistica,  da  poco  intrapresa,  si prefigge  lo  sviluppo  di concetti  scientifici,  in  questo  caso matematici, come ad esempio il Calcolo combinatorio, con la fmalità di voler dimostrare concretamente, ma in modo artistico, i principi scientifici medesimi. Esperenze artistiche: Partecipazione alla mostra Mediterranea 2Primo premio al concorso di scultura Elio Vittorini - MessinaPrimo premio “Città di Novara” per un’opera scultorea - Novara 2002Selezione concorso Arte Mondadori 2005 - 2007Mostra personale di scultura presso il Monastero di Santa Scolastica - Subiaco 2010Mostra personale di scultura presso Galleria Ognissanti - Taormina 2010Mostra collettiva presso la galleria d’arte Caruso Gallery - Milazzo 2011Mostra personale di scultura presso Galleria Quadrifoglio - Siracusa 2011Mostra personale presso lo spazio espositivo Vivi in Taormina - Taormina 2012XXIII Esposizione Internazionale degli Architetti Artisti - Venezia 2014Mostra collettiva Spoleto Arte incontra Venezia a cura di Vittorio Sgarbi - Venezia 2015Mostra personale presso la galleria Elle – Preganziol (Tv) 2015

    Gioco - Cubo di Coppo

    App Store

    Play Store

    Gioco - 3x16

    App Store

    Play Store

    Accedi o Registrati

    RizVN Support
    Offline
    +39 090 57924
    +39 335 5735004
    Email
    Clicca per ascoltare il testo!